DIARIO D'ACCADEMIA
1946-1953
LA SCUOLA DI ACHILLE FUNI
Sette anni di impegno all'Accademia Carrara di Bergamo

a cura di GianMaria Labaa
ricerca storica di Fernando Rea

Testi di Antonia Abbattista Finocchiaro, Elisabetta Calcaterra, Nicoletta Colombo, Federica Nurchis, Attilio Pizzigoni

• Formato cm 19,5x26,5
• 144 pagine
• 121 fotografie in bianco e nero e 34 a colori
• Rilegatura in brossura


ISBN 978-88-7201-389-2

Euro 20,00
[...] La riconoscenza più vera di Achille Funi si tradusse nell’impegno di docente alla Carrara, sentito ed accettato come un dovere. Un atteggiamento di attenzione e di rispetto che comporterà, come ovvio risvolto, la stima e addirittura l’affetto da parte dei suoi studenti: 112 nei sette anni che lo videro impegnato come professore “di disegno e colorito” nelle nostre aule. Riconoscenza che trasuda dalle testimonianze di coloro che gli furono allievi e, di questo sentimento si è voluto lasciare tangibile segno, coerentemente – se vogliamo – col senso diaristico che il volume vuol avere. Non è stato facile riconnettere le disperse tracce di questa accolita formatasi in tempi ormai lontani, il dopoguerra, tuttavia in buona parte ci siamo riusciti, anche se alcuni di questi non ci sono più, per loro ha potuto testimoniare chi gli fu vicino. C’è poi da considerare la territorialità: anche per la docenza Funi l’area di influenza della Carrara si espandeva ben oltre i confini della provincia, particolarmente numerosi erano gli allievi bresciani. Persone che, come non pochi bergamaschi, il lavoro e la vita hanno portato in varie parti d’Italia e del mondo. Tutti però rammentano quegli anni alla Carrara come straordinari, seppur nelle difficoltà economiche, e non solo, del dopoguerra. [...] Ma cosa si studiava in quegli anni alla Carrara? Chi oltre il maestro insegnava? Il testo chiarisce anche questi aspetti, sfatando luoghi comuni di una preparazione ristretta e sommaria, anche se decisamente centrata su discipline che oggi si direbbero di settore, cioè professionalizzanti. Erano docenti del calibro di: Pino Pizzigoni, Sandro Angelini, Daniele Marchetti, Gianni Remuzzi, Erminio Maffioletti, personalità importanti della ripresa della cultura cittadina dopo la caduta del regime e la guerra persa. Questi, volontariamente e in gran parte gratuitamente, si strinsero attorno a Funi per far ripartire la Carrara.
Insomma, la Scuola di Pittura della Carrara era tornata ad essere (e forse e proprio per la presenza di Achille Funi) il luogo privilegiato delle arti a Bergamo. Centralità che si estendeva poi ad altri contesti culturali, sia per interventi pubblici che a commesse legate alla ricostruzione e sviluppo della città. Nella prassi della didattica di Funi “l’utilizzo” dei migliori allievi in interventi extra aula, nella logica dell’opera pubblica su commissione, sarà l’aspetto più ricordato del suo lavoro alla Carrara e del suo rapporto con Bergamo. In questo senso l’interesse per certe tecniche e in particolare per l’affresco, con tutto quanto ne consegue, sarà uno dei lasciti più importanti.

  TRANSIBERIANA

Fotografie di Bruno Ferri
Testi di Marco Carminati

• Formato cm 21,5x30,7
• 152 pagine
• 221 fotografie a colori
• Rilegatura cartonata con plancia


ISBN 978-88-7201-390-8

Euro 40,00
Transiberiana. Viaggio nel mito [...] Il “richiamo” della Transiberiana va ben al di là del mero viaggio e si fa esperienza assoluta, intensissima, rituale iniziatico: un bagno snervante eppur rigeneratore in fusi orari, climi, temperature, abitudini, culture, mentalità, da noi davvero remoti.
Una tratta interminabile racchiusa nell’abbraccio di ben 10.000 chilometri di rotaie, in corsa attraverso paesaggi in continua trasformazione, fra genti di tradizioni e culture diverse. Il tempo scandito da orologi e calendari che non ci sono più familiari. Foreste luminose di bianche betulle e boschi inquietanti di abeti scuri, candide distese di neve abbagliante d’inverno, oceani verde smeraldo nelle stagioni solo all’apparenza (e per fugaci intervalli) più miti, e sperduti villaggi che sanno di fiaba, rare città custodi dei pochi brandelli di storia rimasti impigliati nelle maglie taglienti di squallidi altari elevati all’industria. Follia cieca e irresponsabile che ancora riesce a stregare, nonostante gli amari raccolti. Dalla stazione di Kazanskij, a Mosca, sino al capolinea di Vladivostok, sul Mar del Giappone, attraverso Kazan’, Ekaterinburg, Novosibirsk, Irkutsk, il Lago Bajkal, Ulan Ude, Chita: uno sferragliare estenuante, accompagnato dal dondolio impresso dai milioni di traversine ormai centenarie; un ritmato singhiozzo interrotto soltanto dal sommesso rumore di trolley trascinati sui marciapiedi e lungo le scale improbabili, durante soste di pochi minuti in stazioncine sperdute, dove lingue mai prima udite s’intrecciano e sfumano. [...]
Transiberiana. Retro copertina

  BORGHI STORICI D'ITALIA

Testo di Marco Carminati

• Formato cm 24,5x30
• 136 pagine
• 151 fotografie a colori
• Rilegatura cartonata con plancia
• UNICA EDIZIONE IN ITALIANO E INGLESE


ISBN 978-88-7201-380-9

Euro 40,00
Borghi storici d'Italia ... Pochi altri Paesi forse, come l’Italia, possono vantare una così fitta schiera di piccole-grandi perle viventi, dove l’ingegno dell’uomo, la sua dedizione al lavoro, i suoi affetti e le sue ambizioni hanno trovato una forma: fatta talvolta di semplice pietra o mattoni, talaltra di oggetti del quotidiano, di giardini fioriti, di edicole, viti e filari. Splendidi luoghi di ieri, protetti da mura che li avvolgono come attenti e gelosi custodi, plaghe innervate da reti di vicoli e piazze che le rendono vive e al pari di minuscole vene sanno drenare e trasmettere fluidi vitali stillati da esistenze e destini, sgranati a migliaia nella notte dei tempi. Reliquie preziose di un sapere antico, che viene tramandato con passione da chi per amore e per scelta, o forse soltanto per sorte, lì vive ancor oggi. Ci piacerebbe accompagnare idealmente i passi di chi, al nostro fianco, è disposto a scommettere su di un’esperienza diversa e del tutto speciale, che trasuda cultura e bellezza e va declinata, prima di tutto, secondo il parametro “uomo”. ... Borghi storici d'Italia - retrocopertina

  SALUTI DA...

di Cesare Rota Nodari

• Formato cm 21x21
• 128 pagine
• 188 disegni
• Rilegatura in brossur
a


ISBN 978-88-7201-388-5

Euro 20,00

Saluti da... - copertina “Saluti da…” Un titolo insolito, per una insolita raccolta di disegni di Cesare Rota Nodari, non insolito a curiose proposte. Architetto ottantatreenne che parallelamente all’attività professionale spazia tra pittura, scultura e pubblicazioni d’arte, fino alla provocatoria “città domestica”. Ed ora una selezione di circa 200 disegni, «appunti rapidi, per far memoria di ciò che vedo» scelti tra quelli realizzati durante i suoi viaggi, per diporto o per lavoro, compiuti tra il 1973 e il 2012. Schizzi a matita come appunto e altri a china ed acquerello su cartoncino formato cartolina, inviati come tale con i “Saluti da...” a famigliari ed amici.
... Intercalati alle immagini, annotazioni scritte di episodi ed aneddoti riportano al presente emozioni del vissuto. Lavori intimi e veritieri, realizzati per diletto con improvvisazione creativa che vorrebbero evocare curiosità ed un diverso modo di viaggiare.
Saluti da... - Interno

  NOTE INSOLITE E NOTIZIE STORICHE DELLA BERGAMASCA
Gli articoli de «L'Eco di Bergamo» e di altre testate giornalistiche

di Luigi Chiodi
a cura di Riccardo Scotti
introduzione di Alberto Sana

• Formato cm 14,7x21
• 320 pagine
• Rilegatura in brossur
a


ISBN 978-88-7201-386-1

Euro 20,00

Note insolite e notizie storiche della bergamasca

 

Mons. Luigi Chiodi (Verdello, 1914-1988) fu letterato e storico di levatura internazionale, oltre che direttore della Biblioteca Civica “A. Mai” di Bergamo per più di un ventennio (1957-1978). Scrittore di raffinata cultura e allo stesso tempo divulgatore di facile comprensione, la sua vasta produzione letteraria e storica fu concentrata principalmente sulla storia bergamasca, che da acuto intellettuale volle valorizzare a partire dalle radici. Egli considerava la cultura come un elemento di nobilitazione e per questo favorì la nascita di varie biblioteche rionali in Bergamo, prestando particolare attenzione alla loro fruizione da parte degli studenti. Fu precursore nei sistemi d’inventariazione e catalogazione bibliotecaria e aperto alle innovazioni tecnologiche, dotando la Biblioteca degli strumenti più evoluti del suo tempo. Fu incaricato della revisione e aggiornamento della Storia di Bergamo e dei Bergamaschi di Bortolo Belotti, e in quel lavoro monumentale, così come in ogni altro suo impegno letterario, sollecitava affinché si confrontassero tutte le citazioni documentandosi sempre alle fonti e mettendo costantemente in discussione le proprie “certezze”.

Questo volume, presentato nel trentennale della scomparsa di mons. Luigi Chiodi, è un omaggio costituito dalla raccolta dei suoi scritti concernenti diversi argomenti di storia, pubblicati tra il 1944 e il 1984 su alcune testate giornalistiche e soprattutto su «L’Eco di Bergamo».


  A MANI NUDE NELLA TERRA

poesie di Norina Sottocornola

• Formato cm 16x23
• 64 pagine
• 9 disegni di Alessandro Verdi realizzati in esclusiva per la pubblicazione
• Rilegatura in brossur
a


ISBN 978-88-7201-387-8

Euro 18,00

A mani nude nella terra. Poesie   Ho un orto in fondo al giardino ed è là, con le mani nude nella terra, che ritrovo la mia essenza e la mia anima. Sola soletta impasto la terra con le mie radici, le mie lacrime e le mie gioie più profonde.

Perché la poesia è un’arte, un dono naturale, capace di scaldare il cuore e di lasciare nel lettore un segno di candore e di leggerezza, come il profumo di un fiore fresco, che inebria e che ancora si cerca di sentire per riassaporarlo, inciso nelle emozioni già vissute e riconosciute come proprie, tale da far vibrare ancora una volta le corde dell’anima e far palpitare ancora il cuore, che ha bisogno di carezze e di cura disinteressate (Norina Sottocornola).

A mani nude nella terra: Glia angeli del mare A mani nude nella terra: Abbandono

  GIALLO BERGAMASCO
Intrighi e spie in Terra Orobica nella Belle Epoque

Romanzo di Marco Carminati

• Formato cm 15x22
• 264 pagine
• Rilegatura con copertina cartonata rivestita in similtela
• Sovraccoperta a colori plasticata

ISBN 978-88-7201-384-7

Euro 20,00

Giallo Bergamasco   C’è un fil rouge, anzi più propriamente un fil noir, che unisce le Crociate in Terra Santa alla soppressione violenta dei Templari; la “cattività avignonese” del papato al Petrarca ospite dei Visconti nel Castello di Pagazzano; le spregiudicate ambizioni dinastiche di Casa Savoia ai misfatti giacobini e alle trame massoniche internazionali, alla vigilia della Grande Guerra?
Parrebbe di sì da quanto emerge dalle indagini sugli omicidi avvenuti durante le seicentenarie celebrazioni petrarchesche nei saloni delle Terme di San Pellegrino, meta mondana delle più raffinate nella Belle Époque, che si spiegano solo alla luce di fatti ed intrecci svoltisi tra le fertili pianure di Damasco, le quinte silenziose del Castello di Pagazzano, nella dolce campagna bergamasca, le pietre gloriose, grondanti di storia, dell’abbazia di Altacomba e molti altri luoghi, fra cui non poteva ovviamente mancare la città santuario delle spie di tutti i tempi, Istanbul, leggendario ponte fra l’Asia e l’Europa.
Ma la verità riportata alla luce dagli investigatori è particolarmente imbarazzante in giorni che vedono ammassarsi sul capo di gran parte dell’umanità i terribili venti di guerra e molti vorrebbero poterla cancellare, insieme con le gravi responsabilità personali e collettive, con un colpo di spugna.
E in effetti l’eco degli spari registrati in una Valle Brembana sino ad un attimo prima sonnacchiosa e tranquilla, rivelatasi invece a sorpresa uno scrigno di inquietanti misteri ed efferati delitti, non sarà sufficiente ad evitare o sovrastare il fragore di un mondo che di lì a poco si sarebbe scientemente precipitato nel baratro.

  TOMASO PIZIO - Lo sguardo di un artista

Testi di Amanzio Possenti
Fotografie di Marco Mazzoleni e Camillo Bonfanti

• Formato cm 21x28
• 112 pagine
• 156 fotografie a colori
• Rilegatura in brossura


ISBN 978-88-7201-385-4

Tomaso Pizio_copertina ... Si transita dai volti di un bimbo alle maschere, dalle astrazioni totali alle figurazioni appena accennate, dagli slanci di un cavallo all’incontro con il cavaliere, dalla tipologia della ricerca astratta all’uso di pennellate temerarie eppure lucide...
Le emozioni – davanti alle pitture – si intersecano e si rapprendono, si sviluppano e si mimetizzano, si liberano dai laccioli della figurazione vecchia maniera, si fecondano davanti al mistero degli spazi, si incontrano nell’essenza pura del racconto.
Se le persone sono l’anima e appena accennate paiono posticce, esse vivono invece come trasfigurazioni immanenti. Insomma l’ambiente si sposa con l’uomo raccogliendone le istanze, le difficoltà, i problemi, le storie...
Ecco, le emozioni restringono la scena: se l’uomo ne è il protagonista, attorno a lui si dispiegano gli elementi dimenticati della quotidianità umile e semplice, sui quali l’Artista si sofferma con sguardo amico, di colui che condivide. Sembra di intravvedere, nel movimento interno al dipinto, la Valle nativa, quasi un caleidoscopio che rinserra e protegge i passeggeri, gli abitanti, i soggetti di infinite speranze in un domani in definitiva più umano. Nel quale Pizio deposita i suoi umori.
Tomaso Pizio_retro copertina

  SENTI CHI PERLA
Gaffemecum della scuola secondaria superiore


di Laura Moro


• Formato cm 14,8x21
• 80 pagine
• Rilegatura in brossura


ISBN 978-88-7201-383-0



Euro 14,00
Senti chi perla Se sfoglierete le pagine di questa raccolta scoprirete un divertente collage di lapsus linguae di studenti di scuola media superiore, da me pazientemente assemblato nell’arco di oltre tre decenni, durante i quali ho cercato di svolgere l’arduo compito di insegnante di Inglese.
Le preziose perle hanno, però, cittadinanza italiana. Esse non sono coltivate, ma naturali, essendosi spontaneamente generate nel fertile humus di una serie di lezioni di fine secondo ed inizio terzo millennio, esercitazioni di comprensione e traduzione di racconti, articoli e saggi, settimanalmente offerti alla curiosità degli allievi o sottoposti ai loro sforzi ermeneutici, a seconda del punto di vista. Questi sfarfalloni si sono arricchiti nel tempo grazie al contributo involontario di candidati agli Esami di Stato, di Idoneità e Integrativi, e a quello volontario di generosi colleghi, particolarmente solleciti nell’annotare gli errori più simpatici dei propri studenti. Alcuni vocaboli sono presenti più di una volta nelle pagine che seguono, in quanto oggetto di verifiche lessicali e approfondite disquisizioni semantiche, quindi impropriamente utilizzati da più di un alunno in forme e modi differenti.
Questo prontuario dell’italico idioma, naturalmente intriso di irresistibile humour, non necessita di particolari spiegazioni e commenti. Il carattere involontariamente comico, straordinariamente icastico e, spesso, grottescamente ragionato delle definizioni mi ha infatti indotta a limitare gli interventi esterni all’essenziale: un titolo per ogni singolo svarione e una suddivisione delle perle in sottoinsiemi tematici, finalizzata alla creazione di un possibile percorso di lettura. Alcune tessere di questo mosaico non provengono dai banchi ma dalle cattedre. Tuttavia è stato loro concesso asilo politico, come era doveroso fare, non senza un pizzico di maliziosa indulgenza. L’inclusione è sempre cosa buona e giusta.

  GUIDA ALLA VIA MERCATORUM
di Silvia Bonomi
Fotografie di Dimitri Salvi

• Formato cm 14,5x21
• 128 pagine
• 116 fotografie a colori
• 10 itinerari con cartine
• Cartina riepilogativa allegata
• Rilegatura in brossura
Con il patrocinio del Club Alpino Italiano
Sezione di Bergamo

ISBN 978-88-7201-382-3

Euro 18,00
Copertina Guida alla Via Mercatorum La “Via Mercatorum” è un insieme di antiche mulattiere che attraversano alcuni territori compresi tra la Val Seriana e la Val Brembana, due delle principali valli bergamasche. Qui transitavano i mercanti che, durante il Medioe­vo, fino alla nascita della Via Priula nel 1593, approvvigionavano i nuclei abitati anche meno accessibili per poi giungere fino a Cornello dei Tasso sotto i cui portici aveva luogo il mercato. La guida presenta due diversi percorsi: la “Via alta”, che dal paese di Nembro alle porte della Val Seriana ci conduce a Serina attraverso Selvino, Aviatico, Trafficanti di Costa Serina e Cornalba e la “Via più antica”, che da Nembro giunge a Serina passando per Selvino, Algua e le sue frazioni. Una guida per il trekking a bassa quota che unisce la passione per la montagna alla storia dei luoghi, attraverso sentieri lastricati e delimitati da muretti a secco tra località affascinanti e dal sapore antico. Interno Guida alla Via Mercatorum

  BERGAMO SCOLPITA
Percorsi nella storia di Bergamo attraverso le voci delle sue pietre
Centro Piacentiniano e Borghi


di Marcella Cattaneo e Tosca Rossi



• Formato cm 14,5x21
• 160 pagine
• 90 fotografie in bianco e nero e 16 a colori
• Rilegatura in brossura

ISBN 978-88-7201-379-3

Euro 18,00
Bergamo Scoolpita volume II Nel vivere quotidianamente la propria città si tende naturalmente a sottovalutarne gli aspetti esteriori, le decorazioni plastico-architettoniche, gli interventi scultorei a dimensione urbana, ovvero ciò che ne connota la fisionomia in modo specifico ed intrinseco e ne descrive le vicende storiche [...] Da qui la necessità di proporre uno strumento nuovo capace di osservare Bergamo con occhi diversi, andando ad indagare tutte quelle presenze che ornano le facciate e i giardini di palazzi privati e pubblici e che ne contengono in nuce la nostra storia [...] Il progetto “Bergamo scolpita” nasce da questo intento: nel 2017 è stato dato alle stampe il primo volume dedicato a Città Alta e ai Colli; quest’anno presentiamo il secondo volume riguardante Bergamo Bassa e i suoi borghi; 54 soggetti che narrano attraverso la loro “pelle esteriore” il faticoso percorso del farsi della città al piano. (Marcella Cattaneo) Parco Caprotti Banca d'Italia

  BERGAMO SCOLPITA
Percorsi nella storia di Bergamo
attraverso le voci delle sue pietre
Città Alta e Colli

di Marcella Cattaneo e Tosca Rossi

• Formato cm 14,5x21
• 160 pagine
• 92 fotografie in bianco e nero
e 13 a colori
• Rilegatura in brossura

ISBN 978-88-7201-364-9

Euro 18,00
Bergamo scolpita Lo studio che viene offerto con questa guida è stato preceduto da un’attenta e capillare ricognizione effettuata sui luoghi, fatta di numerosi appunti e migliaia di immagini.
Ne è risultato un numero considerevole di targhe, lapidi, iscrizioni, stemmi, bassorilievi, sculture e monumenti che corrono sulle pareti di Bergamo Alta e dei suoi colli sino alla città al piano. Le schede sono disposte secondo una sequenza ragionata, utile a tracciarne un percorso che si snodi attraverso le vie e i vicoli soligni, con l’intento di rivisitare luoghi frequentati abitualmente, ma distrattamente vissuti e meno noti, seppure ricchi di testimonianze; il tutto è compendiato da una carta d’insieme, che ha lo scopo di aiutare l’osservatore ad orientarsi e su cui si troveranno le segnalazioni grafiche relative alle schede dedicate a 54 tra siti-edifici-emergenze.

  SIMONE MORELLI L'Arte in Baracca

a cura di Riccardo Scotti


Testi di Fernando Noris, Roberto Invernici, Amanzio Possenti, Riccardo Scotti

• Formato cm 19,5x26,5
• 136 pagine
• 127 fotografie a colori e 32 in bianco e nero
• Rilegatura in brossura

ISBN 978-88-7201-381-6

Euro 25,00

«Vista la radicale riluttanza ad esibire le sue opere e a teorizzare i principi estetici della sua ricerca, eco diretta di una riservatezza caratteriale che ha coperto i suoi giorni di una preziosa e silenziosa coltre, troppo spesso si è letta l’opera di Simone Morelli solo a partire dai suoi contenuti, sottovalutando la grande cifra di ricerca stilistica che l’ha caratterizzata. Per chi l’ha potuto conoscere e seguire nei lunghi decenni del suo impegno artistico è paradossale ma vero affermare che egli ha scelto i contenuti che meglio potevano esprimere la sua visione artistica perché, al di là della sua personalità di rara intensità umana, egli è stato un vero artista e un continuo sperimentatore in tutti gli ambiti del fare arte. [...] Una pittura rievocatrice, la sua, nostalgica, che colma di assenze e di silenzi stupefatti, contemplativi, le spatolate sommarie e intense, in cui è scandagliato l’oggetto dell’opera. Rivivono in essa forti emozioni sopite, prepotenti sollecitazioni appena frenate, sul punto di svolgersi in una umile epopea di ciò che di più sottilmente prezioso e personale è ricca l’avventura umana di ogni giorno» (Roberto Invernici).  

  RIEDIZIONE 2017
BERGAMO NELLA STORIA, NELL'ARTE
Nuova guida pratica della città
Edizioni in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo

a cura di Beatrice Gelmi
e Valeriano Sacchiero


• Formato cm 19,5x26,5
• 64 pagine
• 144 fotografie a colori
• Rilegatura in brossura

Euro 7,50
Bergamo nella storia nell'arte

Bergamo e la sua provincia. Immagini nuove di un territorio antico BERGAMO E LA SUA PROVINCIA
Immagini nuove di un territorio antico

Testo di Pino Capellini
Fotografie di Paolo Ardiani
• Formato ad album cm 30x23 • 152 pagine
• 63 fotografie panoramiche
• Rilegatura con copertina cartonata rivestita in similtela • Sovraccoperta a colori plasticata
• Elegante cofanetto custodia

EDIZIONE IN ITALIANO

ISBN 978-88-7201-315-1
Euro 48,00

Bergamo e la sua provincia. Immagini nuove di un territorio antico - Edizione multilingue BERGAMO E LA SUA PROVINCIA
Immagini nuove di un territorio antico


Testo di Pino Capellini

Fotografie di Paolo Ardiani
• Formato ad album cm 30x23 • 168 pagine
• 63 fotografie panoramiche • Rilegatura con copertina cartonata rivestita in similtela • Sovraccoperta a colori plasticata • Elegante cofanetto custodia

EDIZIONE IN INGLESE-FRANCESE-TEDESCO-RUSSO

ISBN 978-88-7201-328-1
Euro 48,00


Palma e la moda IACOPO PALMA
e la moda italiana del Rinascimento


di Massimiliano Capella

• Formato cm 19,5x26,5
• 64 pagine
• 80 tavole a colori
• Rilegatura in brossura


ISBN 978-88-7201-338-0

Euro 9,00
  La nuova Accademia Carrara LA NUOVA ACCADEMIA CARRARA

a cura di M. Cristina Rodeschini

• Formato cm 19,5x26,5
• 64 pagine
• 90 tavole a colori
• Rilegatura in brossura


ISBN 978-88-7201-349-6

Euro 9,00

8000 metri di vita 8000 METRI DI VITA

di Simone Moro
DISPONIBILE SOLO IN E-BOOK

• Formato cm 25x33
• 168 pagine
• 188 vedute panoramiche ad alta quota
• Indicazione grafica degli itinerari alpinistici corredati da testi e foto a commento
• Sovraccoperta a colori plasticata

UNICA EDIZIONE IN ITALIANO E INGLESE


ISBN 978-88-7201-319-9


  La Rivista di Bergamo LA RIVISTA DI BERGAMO


Trimestrale d'arte, cultura e immagini

 

 

 

 

 



  Copyright © Grafica & Arte